Tzolkin Maya

TzolkinLo tzolkin o calendario sacro dei Maya, arriva come eredità dal popolo degli Olmechi, che si dice addirittura lo codificarono circa 5000 anni prima di Cristo. Il calendario sacro era un metodo per cambiare la percezione umana in quanto ogni forma di vita era considerata una sorta di ologramma dell’universo stesso così come ogni forma aveva con il suo “conto del tempo”. In questo senso la parola “Maya” significa uno stato di seconda attenzione alla fluidità del tempo. Tecnicamente lo Tzolkin è costituito da un ciclo di 260 giorni derivante dalla combinazione di 20 nawales e 13 toni energetici. Ognuno dei 260 giorni sarà quindi caratterizzato da una specifica combinazione fra nawales e tono. Questo calendario viene ancora oggi utilizzato dalle comunità Maya per offerte e rituali sacri.

I 20 NAWALES DELLO TZOLKIN

Sono categorie psico-energetiche che rappresentano le 20 qualità della coscienza. Ogni nawal è associato alle dita delle mani e dei piedi. Nello tzolkin corrisponde all’energia di un giorno. Ognuno di noi nasce con una di queste energie che lo aiutano ad entrare nel flusso universale della vita. Risvegliare ed alimentare in noi questa essenza, è il modo migliore per contribuire alla comunità e innalzare la coscienza collettiva.

IMIX essenza dell’acqua e del nutrimento. In questo giorno si fanno offerte ai laghi o al mare.

I’K essenza del vento, del cambio e del rinnovamento. In questo giorno si facevano guarigioni per problemi di asma o polmonari legati all’aria.

AK’ABAL essenza dell’intuizione profonda e del sogno. L’alba della coscienza, l’arrivo della luce.

KAN essenza delle relazioni, aiuta a tessere amicizie e a sbrogliare problemi nelle relazioni.

CHIKCHAN essenza della vita, rappresenta la fluidità, la saggezza del tempo e l’energia vitale.

KIMI essenza della morte come trasformazione e del contatto con gli antenati ed i defunti.

MANIK essenza dell’equilibrio. Significa cervo o il “passo dello spirito”.

LAMAT essenza della creatività e fertilità, ottimo per la prosperità economica.

MULUC essenza del fuoco. Si usa per ringraziare la vita, fare offerte sacre.

blue-maya-warrior

OC essenza della parola e della legge del tempo. Significa “l’orma dello spirito”.

CHUEN essenza dell’arte. E’ il tessitore del tempo, l’artista e l’artigiano. Significa scimmia.

EB essenza del cammino, l’inizio e l’apertura verso un nuovo viaggio o avventura. Aiuta nelle scelte.

BEN essenza del potere che deve essere usato per servire la comunità.

IX essenza della terra. E’ il giaguaro, la forza della terra, buon giorno per fare offerte alla Madre Terra.

MEN essenza della buona sorte e del denaro. Sono i sacerdoti Maya dell’arte del credere creare, fare.

KIB essenza della pace. E’ il giorno della riconciliazione con il tutto, per ritrovare serenità nelle relazioni.

KABAN essenza della saggezza che viene dallo spirito. Trasforma la conoscenza in saggezza.

ETZNAB essenza della cura, in questo giorno si fanno cerimonie per la cura con un’ ossidiana.

KAWAK essenza della pioggia e del tuono. Favorisce la possibilità di vivere in comunità e associazioni.

AHAU essenza dell’eroe e delle sfide. Si usa per superare gli ostacoli, è associata al sole e alla famiglia reale.

I 13 TONI ENERGETICI

I numeri sono energie, una vibrazione energetica che i Maya associavano alle divinità. Nello tzolkin i 13 numeri o toni, davano ritmo e movimento energetico ai nawales ed erano associate alle 13 articolazioni principali del corpo umano, due caviglie, due ginocchia, due anche, due polsi, due gomiti, due spalle ed il collo..

1 – HUN : Ciò che è manifesto. Tutto è uno. Unifica. e attrae.

mayacalendar

2 – KA : Accensione del fuoco della manifestazione. Tutti gli opposti sono complementari. Polarizza, e sfida.

3 – OX : Movimento dell’energia. Attiva, lega, fa servizio.

4 – KAN : Misura e forma. Definisce, mette ordine, stabilizza.

5 – HO : Nel centro della percezione. Il centro come 5° elemento, potere, comando.

6 – UAK : Specchio inseparabile cielo e terra. Bilanciamento ed equità.

7 – UUK : Liberazione della percezione. La magia, l’ispirazione, il canale.

8 – OAXAC : I riflessi infiniti. Andare in profondità. Armonizzare.

9 – BOLOM : Uscire dalle forme conosciute. Il pulsare dell’intento.

10 – LAHUN : La simultaneità dell’assoluto e del relativo. La nascita e la manifestazione.

11 – BULUC : Sommergersi nel mistero di ogni esperienza.

12 – LAKAH : Stabilizzare la percezione. Doppio equilibrio, la completezza.

13 – OXLAHUN : Viaggio della coscienza. La trascendenza, la realizzazione, la presenza.

line
footer
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes